Home |  Il tuo prestito  |  Informazioni prestiti  |  Prestiti personali  |  Guida Prestiti  |  Prestiti online  |  Cessione del quinto  |  Prestiti Sud  |  Prestiti Centro  |  Prestiti Nord  |  Altri prestiti  |  Contattaci

Prestiti cattivi pagatori

I Prestiti per cattivi pagatori
La denominazione cattivo pagatore indica tutti quei soggetti che, avendo mancato per qualsivoglia motivo al pagamento di una o più rate di un finanziamento, vengono segnalate dalle banche e iscritti automaticamente al CRIF (Centrale Rischi Informazioni Creditizie). Questa sorta di schedatura comporta un più difficile accesso al credito da parte del soggetto. Tuttavia, la presenza di un grande numero di persone in tale situazione ha fatto sì che gran parte degli istituti di credito prevedano la possibilità di prestiti a cattivi pagatori. Ad esempio, nel caso in cui il soggetto cattivo pagatore sia un lavoratore dipendente, spesso si opta per la modalità di prestiti cattivi pagatori con cessione del quinto dello stipendio, mentre nel caso di un autonomo si preferirà il prestito cambializzato.

Torna a Il tuo prestito




Prestiti personali cattivi pagatori
Il termine prestiti personali per cattivi pagatori indica somme di importo modesto, e non finalizzate all’acquisto di un bene specifico, richieste da un soggetto che ha avuto precedentemente problemi nel pagare delle rate di un finanziamento. Le modalità di accesso ai prestiti personali per i cattivi pagatori variano a seconda del tipo di lavoro del richiedente e dell’anzianità lavorativa.

Prestito cattivi pagatori
Nel caso in cui ci si trovi ad essere iscritti al Crif come cattivi pagatori, le soluzioni più immediate per ottenere un prestito sono la cessione del quinto dello stipendio, il prestito delega, oppure il prestito garantito da cambiali. Altro tipo di opportunità offerta quale prestito per cattivo pagatori può essere il prestito ipotecario, con una durata massima di 54 mesi.

Prestiti cattivi pagatori autonomi
Il commerciante o il libero professionista che abbia avuto disguidi pregressi e si ritrova ad essere iscritto nel registro dei cattivi pagatori può richiedere dei prestiti, soprattutto se modesti, potendosi avvalere di un garante con una storia finanziaria pulita. A volte è possibile ricevere dei prestiti pur essendo dei cattivi pagatori autonomi nella forma del prestito cambializzato.




Prestiti cambializzati per cattivi pagatori
I prestiti cambializzati per cattivi pagatori sono forme di finanziamento con le quali gli istituti di credito si assicurano del pagamento delle rate: in caso di mancato pagamento, infatti, la cambiale si configura come un decreto ingiuntivo, con le possibili conseguenze del pignoramento. Con tale metodo, e un minimo di garanzie, le banche erogano prestiti cambializzati per cattivi pagatori.

Prestiti cattivi pagatori lavoratori dipendenti
I lavoratori dipendenti che si trovano ad essere iscritti nei registri dei cattivi pagatori possono accedere ai prestiti più facilmente rispetto agli autonomi, dato che possono porre a garanzia la propria busta paga. Ciò però può fare lievitare i tassi di interesse dei prestiti a cattivi pagatori dipendenti, per tale motivo è necessario richiedere più preventivi e valutare i costi.

Prestiti con cessione per cattivi pagatori
Quella dei prestiti con cessione del quinto dello stipendio o della pensione, si è visto, può essere una buona soluzione per ottenere prestiti per i cattivi pagatori. Naturalmente bisognerà essere lavoratori dipendenti (pubblici o privati), o pensionati. Si ricorda che la cessione del quinto, anche nei prestiti per i cattivi pagatori, comporta la stipulazione di un’assicurazione.






Motore di ricerca