Home |  Il tuo prestito  |  Informazioni prestiti  |  Prestiti personali  |  Guida Prestiti  |  Prestiti online  |  Cessione del quinto  |  Prestiti Sud  |  Prestiti Centro  |  Prestiti Nord  |  Altri prestiti  |  Contattaci

Richiesta prestito

La richiesta di prestito
Quando si ha bisogno di finanziamenti per necessità di liquidità, per l’acquisto di un elettrodomestico, di un’autovettura, per proseguire gli studi o per avviare e ampliare la propria attività, e ci si accinge alla richiesta di prestito presso gli istituti di credito, bisogna considerare innanzitutto che le banche e le finanziarie basano la propria valutazione sia sul reddito e le garanzie dimostrate dal richiedente, che sulla sua passata storia creditizia. Nel caso le garanzie siano sufficienti, bisogna valutare bene, prima di inoltrare la richiesta di prestito, i tassi di interesse che andranno applicati sul prestito, ma anche le spese e il piano di ammortamento. Vedi anche: Prestiti a dipendenti e Prestiti lavoratori autonomi

Torna a Informazioni prestiti




Richiesta prestiti
La prima condizione da considerare prima di avviare un richiesta di prestiti è la capacità di rimborso. Nessun istituto di credito erogherà un prestito prima di essere garantita sulla capacità di affrontare il pagamento delle rate previste. Le opportunità cambiano a seconda del lavoro svolto e del tipo di richiesta di prestiti che si va fare (esistono anche prestiti a fondo perduto).

Richiesta prestito personale
A fronte di una richiesta di prestito personale di tipo “medio” (cioè senza considerare agevolazioni a particolari categorie e mettendo in campo i tassi di interesse sul mercato), si può asserire che attraverso una richiesta di prestito personale ci si può avvalere di importi fino a 60.000euro, con rate anche fino a 120 mesi e un TAN di circa il10,00% e un TAEG dal 10,53%.

Modulo richiesta prestito
Quando si chiede un finanziamento a una finanziaria o a un ente, è necessario compilare un modulo di richiesta prestito. In generale un modulo per la richiesta di un prestito personale si divide tra la parte riguardante i dati anagrafici, il tipo di lavoro e di contratto e la durata dello stesso, e la parte relativa alla richiesta del prestito. Andranno allegati i documenti in fotocopia.




Richiesta prestito Inpdap
I dipendenti dell’amministrazione pubblica italiana iscritti alla Gestione Unitaria dell’Inpdap possono inoltrare una richiesta di prestito alla sede competente del territorio in cui si lavora. Il prestito personale ottenuto è finanziato dal fondo Inpdap, ed è vantaggioso dal punto di vista dei tassi d’interesse. Non è necessario offrire spiegazioni nella richiesta del prestito Inpdap.

Richiesta prestito online
È possibile utilizzare il web per effettuare la richiesta di prestito online. La richiesta di prestito effettuata online è la maniera più rapida per individuare le migliori offerte proposte dai diversi istituti bancari e dalle società di credito, e consente di confrontare da casa i tassi e le spese applicati da ogni istituto attraverso la semplice compilazione di un modulo di preventivo.

Richiesta di prestito
È bene, quando si decide la richiesta di prestito, ricevere le adeguate informazioni da parte degli istituti di credito a cui ci si vuole rivolgere per il finanziamento. È necessario infatti, prima di inoltrare la richiesta di prestito, chiedere a quali tipi di tassi d’interesse si va incontro (a volte non è precisato il TAEG), e inoltre informarsi sulle coperture assicurative necessarie.






Motore di ricerca